SALINE DI CERVIA, LA "MINIERA BIANCA" DELLA ROMAGNA

La Romagna è famosa nel mondo per tante qualità, per tante particolarità, per tante caratteristiche curiose: tra queste una delle più antiche e suggestive sono le saline di Cervia, che hanno da sempre contrassegnato la vita della città rivierasca. E il prezioso ‘oro bianco' prodotto nel comune romagnolo rappresenta una delle più pregiate tipicità della gastronomia romagnola.

Le saline di Cervia si estendono su una superficie di 827 ettari, a 1600 metri di distanza dal mare. Sono abbracciate da un canale perimetrale lungo Km 14,200 e percorse al loro interno da una rete di vari altri canali per uno sviluppo complessivo di oltre 46 chilometri.

La "Camillone" è la salina più antica e l'unica superstite delle 150 eliminate con l'avvento del metodo di raccolta industriale: il suo sale ha una qualità elevatissima ed è ancora oggi prodotto come una volta grazie all'opera di alcuni volontari che con passione e amore seguono ogni giorno l'attività di questa salina.

Le saline di Cervia hanno conosciuto qualche anno di buio, dal 1999 al 2002 compresi, con quattro lunghi anni di inattività che si sono interrotti nel 2003, quando la gestione del complesso è passata alla Società Parco della Salina di Cervia, che produce circa 50.000 quintali annui di sale.

Premier Hotels
P.iva: 01254610395
Tel. +39.0544991632
Fax. +39.0544991703

Numero Verde (IT): 800 773328. Numero Verde (CH): 0800 562750